19161_281316616030_281252841030_4847311_3959391_n

LA SETTIMANA SANTA A BARI

19161_281316616030_281252841030_4847311_3959391_n
Bari  e la città vecchia in modo particolare, sono avvolto da suggestione e misticismo nella Settimana Santa. Il Venerdì di Passione dalla Chiesa di S. Antonio, situata nella città nuova, parte la processione della Addolorata, a cura dell’Arciconfraternita di Maria SS. della Pietà e di S. Antonio.
Da Bari Vecchia si sviluppa negli anni dispari la processione dei Misteri di S. Gregorio e negli anni pari quella dei Misteri della Vallisa.
La storia di queste processioni, che hanno avuto origine nella metà del ‘700, esprime bene il folclore e il carattere della baresità.
Le due processioni all’epoca uscivano contemporaneamente il Venerdì Santo e quando si incrociavano in corso Vittorio Emanuele, i “pasquali” (portatori delle statue di S. Gregorio e della Vallisa) si offendevano a vicenda da lontano, vantando la migliore bellezza delle proprie Sacre Immagini e dei rispettivi paramenti.
Per evitare disordini e i conseguenti atti sacrileghi, l’Arcivescovo di Bari Mons. Basilio Clary ordinò nel 1825 che le due processioni uscissero ad anni alterni. Ancora oggi, negli anni pari escono i Misteri della Vallisa, negli anni dispari quelli di S. Gregorio.
19161_281316586030_281252841030_4847309_8143466_n 19161_281316576030_281252841030_4847307_7273889_n